Notizie del giorno 27/09/2011: respirano l’economia e il suo ministro

Tra le notizie del giorno: incontro chiarificatore tra Berlusconi e Tremonti. A Bari l’inchiesta Tarantini, torna agli onori della cronaca Penati, anche oggi bene i mercati. Vi spieghiamo la “cabina di regia”.

POLITICATregua tra Silvio Berlusconi e Giulio Tremonti. Dopo l’incontro di ieri con la Lega, il Ministro dell’Economia ha visto il premier. Il risultato: non ci sarà la cosiddetta “cabina di regia” (vedi approfondimento a fondo pagina) invocata dai detrattori del ministro, tuttavia Tremonti verrà affiancato da Gianni Letta (sottosegretario alla Presidenza del Consiglio) durante i principali impegni pubblici.
Strascichi di polemiche in merito al discorso di ieri di Angelo Bagnasco: a parte il Pdl che fa quadrato, una voce di corridoio parla di un fantomatico “nuovo partito cattolico” frutto, evidentemente, dell’iniziativa del Cardinale.

INCHIESTE - Caso Tarantini: il tribunale del Riesame assegna l’indagine non più alla Procura di Roma bensì a quella di Bari. Sorprendentemente, inoltre, rilascia Gianpaolo Tarantini e indica che il Presidente del Consiglio è da considerarsi non più parte lesa ma persona da indagare. Secondo i giudici infatti avrebbe spinto l’imprenditore barese a mentire per non comprometterlo.
Caso Penati. Sarà sentito nei prossimi giorni dai pm, e annuncia: “risponderò a tutte le domande”. In serata scontro all’interno del Consiglio regionale della Lombardia, dove i rappresentanti della Lega Nord hanno avanzato la proposta di costituire come parte civile il Consiglio nel procedimento a carico di Filippo Penati.

ECONOMIA - Chiudono tutti in positivo i mercati europei (Piazza Affari a +4,90%), la speranza è che la lunga tempesta sia passata. In giornata George Papandreou si è incontrato con gli industriali tedeschi, spargendo rassicurazioni sull’impegno del suo paese.

Ma cos’è la “cabina di regia”? Per capire il termine dobbiamo tornare al 2002. All’epoca era Gianfranco Fini (vicepresidente del Consiglio) ad avercela con Tremonti, e aveva chiesto il commissariamento del suo ministero, consensualmente alla costituzione appunto di una “cabina di regia”. In pratica una gestione “collegiale” del Ministero dell’Economia. All’epoca, come oggi, il Ministro superò temporaneamente la bufera. Nel 2004 fu comunque costretto alle dimissioni sempre da Fini. Ora, invece, se la cava con l’assegnazione di una sorta di tutor, il già citato Gianni Letta, che lo seguirà durante gli incontri più importanti e farà pesare la sua influenza durante le prossime manovre.

Scritto da il 27/09/2011

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>