Finta terremotata a Forum: “Mi hanno dato 300 euro”. Ma mia nonna non lo sa.

Nella puntata di Forum andata in onda il 25 marzo, tale Marina Villa inscena una causa contro il presunto marito. Lei si finge aquilana reduce del Terremoto, poi elogia e ringrazia il governo per l’operato compiuto. Secondo la donna, gli abitanti del capoluogo abruzzese starebbero ormai tutti bene, solo “Tre-quattrocento stanno ancora dentro gli hotel perchè non vogliono… stanno… gli fa pure comodo!” … “Mangiano, bevono e non pagano niente!“.

Immediate le reazioni, oltre alle proteste dei cittadini c’è l’assessore alla Cultura Stefania Pezzopane che scrive alla conduttrice: “Nella sua trasmissione, persone che, mi risulta, non hanno nulla a che vedere con L’Aquila, hanno fatto un quadro distorto e assolutamente non veritiero”.
Marina Villa si difende così: “Ma che vogliono questi aquilani? Ma lo sanno tutti che è una trasmissione finta“.
Che Forum fosse una trasmissione finta, dice la protagonista, lo sanno tutti.
E invece no.
Mia nonna, ad esempio, non lo sa.
Penso che la maggior parte degli spettatori abituali neanche si chieda se la trasmissione sia finta o meno. E non c’è dubbio che il target del palinsesto sia abbastanza definito da poterci scrivere un copione ad-hoc.
Mettiamo caso che io abbia la possibilità di scrivere i dialoghi che andranno in scena a Forum, e ipotizziamo per assurdo che io voglia manipolare l’opinione pubblica affinchè creda il governo abbia svolto correttamente il proprio ruolo nella tragedia.

Punto primo: la terremotata comincia a far leva sulle emozioni del pubblico condendo il dialogo con frasi del tipo “Amo l’Abruzzo”: sollecita i sentimenti di appartenenza, attaccamento e amore per il territorio.
Punto secondo, la descrizione della tragedia connota un ben definito contesto emozionale nel quale lo spettatore verrà coinvolto: “Sembrava la fine del mondo, non riuscivo a capire se era la guerra…” … “La casa si girava, cadevano lampadari, si sono staccati persino i termosifoni dal muro!”.
A questo punto, il punto terzo, quando l’utente è ovviamente condizionato dallo stato d’animo creato dal discorso, viene trasmessa la disinformazione che passa come testimonianza diretta della terremotata: “…chi ci ha aiutato, io vorrei ringraziare… Dio non lo so se posso… Presidente…”, e nell’incertezza del soliloquio interviene Rita Dalla Chiesa ad incalzare: “Va bene, il governo certo…”.
“Il governo”, continua Marina, “Perchè non ci ha fatto mancare niente: nessuno sta in mezzo la strada, tutti hanno le case coi giardini, coi garage, la gente che lavora…”.
Poi ancora: “L’aquila sta tornando come prima”, e non manca mai la sponda della conduttrice la quale arriva a dichiarare, facendosi spazio con voce altisonante, “Ha fatto un grandissimo lavoro Bertolaso”. Immancabile l’applauso del pubblico a seguire.
Sembra davvero tutto risolto: “Hanno riconsegnato le case col giardino, col garage…”, finchè arriva l’e-mail di una ragazza che scrive riguardo l’episodio di Davide Centofanti, morto nella casa dello studente. Tanto per ricordare che a far parte della tragedia sono stati anche gli edifici costruiti non come si doveva. Ma la Villa giustifica: “Stanno facendo con calma, intanto hanno sistemato le persone”, fino ad affermare che i “tre-quattrocento” ancora senza casa si lamentano perchè a loro fa comodo vivere negli alberghi, “mangiare e bere” a spese dello stato.
Dal pubblico interviene una donna la quale obietta: dice di essere rimasta in contatto con delle persone alle quali ha dato una mano nella sua settimana di volontariato durante il terremoto, e a quanto pare non tutti hanno una casa, c’è chi vive ancora nelle tendopoli. “Hanno ricostruito”, case e giardini, così l’attrice risponde interrompendo la spettatrice, sovrastandone la voce. Poi la ciliegina sulla torta: “Menomale che c’è stato questo Stato!”.
In tutta la discussione il marito risponde a singhiozzo, apparendo insicuro e tentennante di fronte alla voce forte della protagonista la quale dichiarerà poi in un’intervista: “Mi hanno dato 300 euro. Come agli altri attori.”

Ricapitolando: Forum è una trasmissione finta, e questo pare ormai dato per scontato.  Se non lo sapevate, adesso lo sapete.
Qualcuno scrive i copioni per questa trasmissione.
Secondo voi perchè hanno scritto un copione del genere?

Forum va in onda alle 11.00 AM su Canale 5, quindi di mattina, poco prima dell’ora di pranzo. Qual’è quindi il target del programma? Sicuramente il pubblico sarà composto da gente che non lavora, quindi persone anziane o casalinghe.
Gli anziani in Italia costituiscono oltre il 20% della popolazione. Il 59% degli ultra 65enni e il 75% degli ultra 90enni sono donne. Alle undici di mattina, buona parte dei telespettatori è costituita da queste persone. Non è il genere di persone che si documenterà su internet. Voglio dire, mia nonna questo articolo non lo leggerà. E mia nonna ha diritto al voto.

Scritto da il 28/03/2011

18 Commenti

  1. [...] terremotata a forum: come ti manipolo l'opinione pubblica Finta terremotata a Forum: "Mi hanno dato 300 euro". Ma mia nonna non lo sa. – SottoTesto Nella puntata di Forum del 25 marzo hanno pagato una finta terremotata per raccontare che a [...]

  2. mauro ha detto:

    speriamo che l’attrice usi quei soldi per andare in palestra…. visto che non si vergogna a recitare, su un argomento direi pietoso x le vittime, ma soprattutto…. x le persone rimaste in vita che devono assistere a questa farsa vergognosa… che si vergogni del suo aspetto……. che coraggio ….. brava…

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>