Notizie del giorno 19/10/2011: decreto “sviluppo”

Tra le notizie del giorno: pubblicata bozza del decreto sviluppo: meno burocrazia, controlli semplificati alle aziende, mutui per i giovani con lo Stato garante. Supervertice tra Trichet, Merkel, Draghi. Scioperi in Grecia. Torna il terrorismo del Pkk in Turchia.

POLITICADecreto sviluppo: pubblicata la bozza. Le idee contenute prevedono un taglio della burocrazia, con il trasferimento su web di pagelle, iscrizioni e tasse scolastiche e l’istituzione di zone a “burocrazia zero”, per incentivare le imprese. Per la stessa ragione verranno razionalizzati e semplificati i controlli sulle aziende. Si parla poi di investimenti per le infrastrutture e della possibilità per i giovani di aprire mutui che avranno come garante lo Stato. Interessante anche l’introduzione della “borsa carburanti”, un mercato all’ingrosso per le benzine.
A prescindere dal fatto che passerà parecchio tempo prima che questo decreto veda la luce , lascia un po’ perplessi la scelta di eliminare parte della documentazione cartacea per le scuole. Nel senso, d’accordo facciamolo, ma si risparmia sensibilmente? Ma soprattutto, cosa c’entra con lo sviluppo? D’altro canto Confindustria potrebbe vedere di buon occhio la volontà di non intralciare le imprese, anche perchè la “razionalizzazione e semplificazione” dei controlli suona tanto come una promessa di minori controlli (e quindi torneremmo nel calderone dell’evasione). Più in generale non si capisce perchè il governo non punti sulle liberalizzazioni, come peraltro suggerito dall’Europa, una manovra che sarebbe certamente a costo zero per lo Stato.

ESTERISupervertice: in occasione del termine del mandato di Jean-Claude Trichet alla Bce ci sarà un incontro tra i massimi protagonisti dell’economia europea. Trichet chiede una vera unità economica, la sincronizzazione delle politiche fiscali dei paesi Ue.
Grecia: il paese ellenico è paralizzato. Tutte le categorie sindacali sono in sciopero per protestare contro i tagli all’amministrazione pubblica che il Parlamento sta varando in questi giorni, assecondando la richiesta europea.
Turchia: ritorna il Pkk, il partito dei lavoratori del Kurdistan. Alcuni terroristi del gruppo indipendentista hanno ucciso la scorsa notte 26 uomini delle forze di sicurezza turche. Ankara ha reagisto bombardando la zona del nord Iraq, controllata di fatto dall’etnia curda.

Scritto da il 19/10/2011

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>