Berlusconi si dimette

Lo scoop l’ha lanciato Franco Bechis (vicedirettore di Libero) un’ora fa. Questa sera (al più tardi domani) Silvio Berlusconi rassegnerà le dimissioni da Presidente del Consiglio.
A parte la fonte piuttosto attendibile (Bechis, appunto), l’inevitabilità della decisione è data dalla necessità di interrompere la fuga di parlamentari verso l’Udc.

Ora cosa succederà? La soluzione più probabile è un governo tecnico. Le elezioni anticipate, unica opzione secondo Pdl e Lega, in realtà non convengono proprio ai partiti di maggioranza.
L’elemento imprescindibile sarà sicuramente l’Udc, sia che formi un governo con Pdl e Lega (ma c’è da superare l’opposizione di Bossi), sia nel caso in cui si allarghi il governo a sinistra. In questo caso ci sono due opzioni: un governo di unità nazionale, condiviso da tutti i partiti in parlamento, oppure un governo a impronta più marcatamente centrista, con Udc, Pd e Pdl.
L’altra opzione, che escluderebbe la maggioranza attuale per raccogliere tutta l’opposizione, è fuori discussione per il veto Udc contro l’IdV (inoltre non ci sarebbero i numeri per una maggioranza stabile).
Interessante, comunque, il peso relativo che avrebbe la Lega Nord (praticamente equivalente a quello dell’IdV) quale che sia la soluzione.

Il nuovo Presidente del Consiglio? Gianni Letta (opzione Udc + Pdl + Lega), Mario Monti (opzione Pd + Udc + Pdl),  Pier Ferdinando Casini (opzione Idv + Udc + Pdl + Lega)

Niente elezioni quindi? Sarebbe un’opzione suicida vista la situazione economica, perchè lascerebbe il paese senza una guida stabile, ma è un’eventualità da tenere in considerazione. In questo caso Pdl e  Lega partono nettamente svantaggiati (il Pdl è dato sotto il 30%, la Lega intorno all’8%), quindi a scanso di ribaltoni elettorali si prospetterebbe un risultato quasi scontato: una nuova legislatura a guida Pd e Udc.

Scritto da il 07/11/2011

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>