Notizie del giorno 03/09/2011: problemi in famiglia

Tra le notizie del giorno: Marchionne divorzia dalla Marcegaglia, mentre Tosi si scontra con Calderoli e Parisi se la prende con Bersani. Caso Ruby, crollo a Barletta.

POLITICAFiat fuori da Confindustria. Sergio Marchionne ha annunciato che la Fiat lascerà la confederazione degli imprenditori a partire dal primo gennaio. La ragione? Secondo Marchionne l’immobilismo di Confindustria, ma l’impressione è che voglia svincolarsi dall’accordo firmato con i sindacati.
Lega Nord: è scontro tra Flavio Tosi (vicino a Roberto Maroni) e Roberto Calderoli (voce di Umberto Bossi) a causa delle affermazioni del primo che sminuiscono la propaganda secessionista. La corrente maroniana, insomma, non è (ancora?) stata domata.
Partito Democratico: Arturo Parisi, forte del successo ottenuto con le firme del Referendum, in un primo  momento è sembrato che avesse chiesto le dimissioni di Pierluigi Bersani. Ha poi smentito l’equivoco, ma resta la dura critica al partito.

INCHIESTE – Giornata (purtroppo) giornalisticamente intensa intorno al “caso Ruby“: respinta la richiesta di sospensione per Silvio Berlusconi, avanzata dai suoi avvocati per ragioni tecniche che non si sognavano di nascondere la volontà di avvicinarsi alla prescrizione; rinviati a giudizio Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti (per induzione e favoreggiamento della prostituzione anche minorile), il processo inizierà tra un mese e mezzo.

CRONACA Barletta: crollato un edificio nella città pugliese. Un morto e quattro dispersi, almeno tre dei quali tuttavia al momento hanno dato segni di vita, sono quindi ancora in corso le operazioni di recupero.
Parma: condannati i vigili che picchiarono Emmanuel Bonsu, giovane di colore aggredito perchè sospettato di fare il palo per uno spacciatore. 39 anni in totale per gli otto agenti della municipale.

Scritto da il 03/10/2011

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>