Elezioni 2013: perchè non votare Lega Nord

La Lega Nord per l’Indipendenza della Padania, la Lega Nord 2.0, la Lega Nord di Maroni. Insomma, la Lega. Le elezioni si avvicinano e una enorme fetta di italiani inizia il lento processo di rassegnazione che li porterà a scegliere un partito. Siete qui perchè volete delle buone motivazioni per non votare qualcuno? Pronti. Iniziamo con la Lega, seguiranno gli altri.

La Lega Nord esce da una fase di rinnovamento notevole. “Alla porta Umberto Bossi, alla porta il suo cerchio magico, viva la nuova lega.” Ne siamo sicuri?

Buone ragioni per non votare Lega Nord:

- E’ un partito irrimediabilmente improntato sul razzismo e sulla xenofobia. Tra le sue fila figura ancora Mario Borghezio (europarlamentare), che recentemente ha inneggiato alla razza bianca e qualche anno fa è stato beccato con una telecamera nascosta di Canal + ad un incontro di estrema destra: oltre a inneggiare alla croce celtica si prodigava a spiegare come “farsi passare come movimento regionale, ma sotto sotto rimanere gli stessi” (minuto 4.00). Se qualcuno avesse ancora qualche dubbio, suggerisco di vedersi quest’altro video di Giancarlo Gentilini, ex Sindaco di Treviso: “voglio eliminare i bambini degli zingari che rubano agli anziani”.

- E’ il partito che ha sostenuto fino in fondo Silvio Berlusconi. La base leghista ormai non vuole più sentir parlare di Berlusconi presidente, eppure è quello che leggiamo nel simbolo del Pdl e Roberto Maroni ha rinnovato l’alleanza. La base che dice, se la beve? Sono contenti di votare un partito che ha come alleato qualcuno che inganna i propri elettori mettendo “Berlusconi presidente” e poi annuncia che è Alfano il candidato premier? E’ un escamotage per convincere i fedeli berlusconiani a votarlo confidando nella sua ri-apparizione come premier confidando che alla base della Lega Nord sia sufficiente un annuncio sporadico sulla candidatura di Alfano.
Infine, è vero che non è più Umberto Bossi a comandare, ma Roberto Maroni è stato il suo secondo per vent’anni. Dov’era quando Bossi ordinava di votare per le leggi ad personam?

- L’insipiegabile cambio di posizione su Berlusconi. Nel 1997 Bossi scriveva:

«Berlusconi è la materializzazione di un sogno antico, accarezzato da quel tale Licio Gelli… Andate a rileggervi il Piano di rinascita… Forza Italia è un partito tutt’altro che nuovo, è la riedizione – con lo stile e i mezzi degli anni Novanta – delle “premonizioni” gelliane. Al pari della Loggia P2, il partito berlusconiano è un’invenzione di uomini di potere, una creatura costruita in laboratorio e messa in circolo attraverso il monopolio televisivo privato… La Loggia P2 era nata per tutelare grandi interessi affaristico-massonici attraverso il diretto controllo del potere politico e dei corpi dello Stato; Forza Italia nasce allo scopo di perseverare il potere politico-affaristico del gruppo Fininvest e delle “entità” che lo hanno generato, non più tutelati dall’asse di ferro DC-PSI» (Umberto Bossi, Tutta la verità, Sperling & Kupfer 1995, pagg. 31-32.)

Due anni dopo si alleano e vincono le elezioni del 2001. Qualcuno ha mai chiesto a Bossi di rendere conto di queste dichiarazioni e del suo cambio di posizione?

- E’ un partito illegale. Nel momento in cui un partito si pone come obbiettivo la secessione vìola l’articolo 5 della Costituzione Italiana (“La Repubblica, una e indivisibile, …”), conseguentemente dovrebbe essere perseguito dalla Magistratura Italiana e, banalmente, cessare di esistere. Sebbene dalla fine degli anni ’90 i toni si siano attenuati e sia stato “dismesso” anche il “parlamento padano”, l’obbiettivo del partito rimane nel nome stesso (“Lega Nord per l’indipendenza della Padania”).

- Solo il Pdl ha meno candidati nuovi. Circa il 50% dei candidati al parlamento per la Lega Nord ha già alle spalle almeno una legislatura. Tutti gli altri partiti (a partire dal M5S che ha il 100% di volti nuovi) hanno rinnovato di più, tranne il Pdl (20% di nuovi).

- “Il 75% di tasse rimarranno in Lombardia”. E’ uno dei motti di Maroni candidato alla Presidenza della Regione Lombardia. Dal 2001 ad oggi la Lega è stata al governo per circa dieci anni, in tutto questo tempo nonostante abbia continuato a votare le leggi vergogna di Berlusconi non è riuscita ad ottenere quello che voleva per il Nord? Trovate un partito più efficiente. Cos’altro gli serviva? Ha la Presidenza di diverse regioni del nord, la maggioranza in parlamento, aveva anche un Ministro dell’Economia amico (Tremonti)… eppure dopo, insisto, almeno dieci anni di governo è ancora qui a chiedere la fiducia dei cittadini per fare “finalmente” delle leggi per il Nord? Tempo scaduto.

- Lotta alle mafie? Nel 2008 si è candidata alle elezioni politiche con Raffaele Lombardo (Movimento per le Autonomie). Vi ricordate il simbolo Lega Nord – MpA? Il Presidente della Regione Sicilia si è recentemente dimesso dopo essere stato indagato per concorso esterno in associazione di tipo mafioso.

Inizia così una rubrica che nei prossimi giorni ci porterà a mettere in luce le ragioni per le quali è bene non votare nessuno dei partiti che si presentano alle elezioni.

 

Scritto da il 03/02/2013

8 Commenti

  1. ezio ha detto:

    Molto probabilmente votero’ 5 stelle o al massimo Monti gli altri non dobbiamo dimenticare come ci hanno ridotto. Berlusconi che ho votato per ben 2 volte ci ha promesso un Italia migliore e si è arrichito solo lui, quelli che lo voteranno sono degli imbecilli.
    Bersani rappresenta il “partito” dietro di lui solo burocrati che non cambierebbero niente.
    Monti deve cambiare rotta e non far pagare alla gente comune le colpe del malgoverno.
    Grillo devo dire che promette subito cose che gli italiani vogliono pertanto questi ultimi due sono i politici più seri di queste elzioni. Gli altri non li menziono nemmeno perchè irrilevanti o avventurieri in cerca di arricchimento personale
    Andrea da Genova

  2. Lorenzo ha detto:

    Lei è volutamete imparziale…
    Non sono leghista, nè berlusconiano, ma lei estrapola alcuni atteggiamenti di questo partito per far vedere che non merita il voto.
    Non contesto quello che scrive, perchè è vero. Contesto il giornalista che nell’esaminare un corpo (nel caso un partito) ne elenca i nei e non valuta l’insieme del corpo (pregi e difetti).

    Un esempio che cito testulamente:

    - Giancarlo Gentilini, ex Sindaco di Treviso: “voglio eliminare i bambini degli zingari che rubano agli anziani”.

    Il termine eliminare non si riferisce solo all’eliminazione fisica, o lei ha inteso quella frase come un elogio alle camere a gas? Eliminare potrebbe anche significare evitare che anziani, vista la loro fragilità fisica e psichica siano oggetto di furto da parte di bambini (costretti o educati) al furto.

    Pertanto, se lei si presentasse alla mia porta, pretendendo di entrare, io la eliminerei…scegliendo a secondo della sua resistenza tra un cortese invito e un pugno ben assestato sul naso. Se fossimo negli USA, probabilmente verrebbe eliminato con una fucilata in pieno petto, vista l’inviolabilità della proprietà.

    Quindi vede, le parole, i gesti e tutto il corollario di intenzioni sono da inquadrare nel loro insieme e lei sembra più un attento selezionatore di episodi che un descrittore di situazioni.

    Se poi, vuole far passare l’idea che la Lega sia razzista, può essere anche vero. Ma sono gli italiani ad esserlo e la Lega ne dà voce, perchè altrimenti la voterebbero.

    Ad Aosta, recentemente, un rapinatore è stato arrestato e rilasciato subito. A pochi giorni di distanza ha investito (drogato) 2 mamme con 2 bambini piccoli. Era Rumeno.

    Crede che quanto accaduto sia utile all’integrazione razzziale? E se una delle due donne fosse sua moglie e uno degli sventurati bambini fosse suo, avrebbe scritto questo articolo.

    Comodo fare i tolleranti e i missionari, quando tocca agli altri subire certi fatti.

    A Torino hanno compiuto una retata di un gruppo Sinti perchè ritenuto colpevole di vari furti in piemonte e dintorni. Hanno rubato anche da Lei?

    Come mai la Svizzera vuole uscire dagli accordi di Scenghen, dopo l’innumervole ed esponenziale aumento di furti e rapine da parte di cittadini esteri?

    A proposito, in Valle d’Aosta si trattengono il 90% (novanta) dele tasse pagate e secondo la stampa nazionale nel meridione la sanita costa molto più cara che nel resto d’Italia.

    Quindi, in conclusione, se uno dissente dal pensiero corrente è fascista, opure razzista o omofobo.
    Se poi uno Stato civile deve fare una legge per impedire di affermare le proprie idee in fatto di sterminio degli ebrei, vuol dire che la Storia e le prove non bastano?

    Per questo le consiglio di ampliare i suoi orizzonti anche al partito che afferma in diretta “se ci attaccano li sbraniamo”. O lei è uno dei denti?

    Saluti a lei a a suo nonno e prenda una camomillla, Lorenzo.

    • Redazione ha detto:

      La ringrazio per il contributo (anche se sicuramente avrà voluto dire che sono “parziale”, non “imparziale”).

      Innanzitutto tengo a ri-precisare che questa “rubrica” andrà a toccare tutti i partiti, anche il Partito Democratico, al quale se non vado errato si stava riferendo. Partito che non ha mai avuto il mio voto, per inciso. In questo senso invito a leggere bene l’articolo e fino in fondo: “Inizia così una rubrica che nei prossimi giorni ci porterà a mettere in luce le ragioni per le quali è bene non votare nessuno dei partiti che si presentano alle elezioni.”

      Secondariamente, lei ha ragione a mettere in luce il fatto che Gentilini non intendesse -necessariamente- l’eliminazione fisica. Pur tuttavia sarebbe ingenuo pensare che costui non stesse alludendo anche a questa soluzione. Uno strizzare l’occhio che i politicanti fanno spesso e volentieri, poi visto e considerato il personaggio direi che dare (da parte mia) l’impressione che lui stesse alludendo all’eliminazione fisica sia, in conclusione, corretto.

      A prescindere da questo, l’articolo ha il deliberato intento di dare motivazioni per le quali non votare qualcuno (nel caso specifico, naturalmente, la Lega). Secondo il mio personalissimo giudizio tutti questi sono dei fattori che sono, ognuno, sufficiente per negare il voto a questo partito, prescindendo. Un po’ come se quei nei di cui lei parla fossero un cancro alla pelle. Riterremmo la persona sana? No. Io non ritengo il partito sano per queste ragioni e di conseguenza illustro questi fattori come sufficienti per negare alla Lega la fiducia degli elettori.

      Infine, non ne faccia una questione personale ma non vorrei entrare nel merito del razzismo, perchè credo che finiremmo per esulare dal contesto e daremmo probabilmente vita ad uno scambio forse eccessivamente prolungato. Vorrei tuttavia mettere in luce il fatto che molti non conoscono la radice “fascista” della Lega, ed è bene che si sappia (e che gli elettori, poi, decidano coscientemente, ma conoscendo i fatti), dato che tendono a vendersi in altra veste, come dice Borghezio. Se la gente è contenta di votare un partito razzista ho solo fatto un favore alla Lega, credo.

      Comunque se è interessato a proseguire questo discorso nello stretto merito del razzismo la invito sul sito discutere.it, fratello maggiore di questo, dove affrontiamo spesso tematiche di questo tipo. A tempo debito sicuramente riuscirei a risponderle.

  3. Sebastian ha detto:

    “Dal 2001 ad oggi la Lega è stata al governo per circa dieci anni, in tutto questo tempo nonostante abbia continuato a votare le leggi vergogna di Berlusconi non è riuscita ad ottenere quello che voleva per il Nord?”

    https://www.facebook.com/lega.nordduepuntozero/posts/225848600890871

    Cito per imparzialità anche la fonte Wikipedia:

    “Fra 18 ottobre 2004 e il 16 novembre 2005 il Parlamento dà i quattro sì necessari per modificare la Costituzione e introdurre la devolution, cioè la devoluzione alle regioni della potestà legislativa esclusiva in materia di organizzazione scolastica, polizia amministrativa regionale e locale, assistenza e organizzazione sanitaria[94], riforma fortemente voluta dalla Lega. Tuttavia l’approvazione è avvenuta a maggioranza semplice e questo obbliga la maggioranza a indire un referendum confermativo.
    Il secondo referendum costituzionale, dopo quello del 2001 sulla riforma del Titolo V, si tiene così il 25 e 26 giugno 2006 e a questo partecipa il 52,3% degli aventi diritto[95]. La maggioranza dei voti risulta di parere contrario alla riforma costituzionale. In sole due regioni, Lombardia e Veneto, i sì prevalgono sui no[96]. Il progetto federalista della Lega subisce così una battuta d’arresto.”

    Credo non ci sia altro da aggiungere!

    Poi questa affermazione mi ha fatto sorridere:

    “Lotta alle mafie? Nel 2008 si è candidata alle elezioni politiche con Raffaele Lombardo (Movimento per le Autonomie). Vi ricordate il simbolo Lega Nord – MpA? Il Presidente della Regione Sicilia si è recentemente dimesso dopo essere stato indagato per concorso esterno in associazione di tipo mafioso.”

    Aldilà del fatto che una persona indagata non è necessariamente colpevole (è una cosa che a molta gente non entra in testa), con il governo Berlusconi e l’ex Ministro degli Interni R. Maroni sono stati recuperati 12.700.000€ e assicurati alla giustizia 32 su 34 dei più pericolosi militanti mafiosi (non ha finito con gli ultimi due perché Berlusconi ha dovuto dimettersi, pur avendo la maggioranza…), e questo è tutto documentato, è inutile che continuate a dire che “in 20 anni non hanno fatto niente”… Tralaltro basta cercare su Internet per averne conferma:

    http://www3.varesenews.it/libri/articolo.php?id=186473

    E per quelli che affermano che il M5S ha fatto tanto per la regione Sicilia abolendo le province…

    https://www.facebook.com/lega.nordduepuntozero/posts/410124315750160

    http://www.nuovademocraziaeuropea.it/it/effemeride/sicilia-crocetta-m5s-aboliscono-province-no-tutto-farsa (così non potete dire “e ma è scritto sulla Padania…”)

    Nel frattempo, in Veneto:

    https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=520494914660106&id=422703967772535

    https://twitter.com/FedericoCaner/status/315468771374530560/photo/1

    Idem per la regione Lombardia:

    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=447000975380582&set=a.345349452212402.79401.345338185546862&type=1&theater

    Concludo dicendo questo: la prossima volta, prima di sparare a zero sui partiti che non vi vanno a genio, informatevi sui fatti CONCRETI e non sul “sentito dire”, farete una figura migliore… Ora come ora le frasi riportate sull’articolo sono le solite minestre riscaldate e sentite fino all’esasperazione da vent’anni a questa parte dai “soliti” che non hanno fatto altro che criticare senza produrre nulla (es. PD & co.). Mi auguro solo che in questa situazione in cui ci troviamo oggi prevalga il buon senso.

    Cordiali saluti.

    • Sebastian ha detto:

      Scusate ho commesso un errore: la cifra sopra non è 12.700.000€, ma è 12.700.000.000€.

      Saluti.

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>