Notizie del giorno 02/11/2011: misure choc e minaccie alla Grecia

Tra le notizie del giorno: crisi, le borse recuperano parzialmente. Consiglio dei Ministri straordinario per “misure choc”, il premier non cede ma Napolitano riceve tutti i leader dell’opposizione. L’Unione Europea minaccia la Grecia.

CRISIItalia: la Borsa recupera un po’ chiudendo al +2,3%, ma la situazione politica è molto confusa. Silvio Berlusconi non si presenterà alle Camere prima del suo intervento al G20 di Cannes e ha invece convocato un Consiglio dei Ministri straordinario per discutere di quelle che ha oggi definito “misure choc“. Tra queste la patrimoniale, il prelievo forzoso e il condono edilizio. Nel frattempo si alzano i toni tra il premier e il Ministro dell’Economia, che ha chiesto le dimissioni del Presidente del Consiglio e in tutta risposta l’ufficio di presidenza del Pdl ha chiesto l’accentramento delle decisioni in materia economica a palazzo Chigi.
In prima linea anche Giorgio Napolitano, il quale, dopo aver sentito Berlusconi, per rassicurarlo del fatto che non intende “dimissionarlo”, ha ricevuto al Quirinale i leader di tutti gli schieramenti politici. Le opposizioni, naturalmente, puntano sul governo tecnico, un’ipotesi che ha ormai almeno le simpatie del Presidente della Repubblica. D’altro canto per un governo di larghe intese c’è bisogno di una buona fetta del Pdl, e per il momento sono ben pochi i parlamentari disposti ad abbandonare il premier, senza possibilità di ritorno, per entrare in una nuova maggioranza che dovrà farsi carico dei problemi del paese.

Unione Europea: minaccia della sospensione degli aiuti se la Grecia non sarà in grado di prendersi immediatamente gli impegni richiesti. Se proprio vogliono un referendum, insomma, devono farlo subito. Ma se vincerà il no, è chiaro che gli aiuti saranno sospesi comunque. Si profila anche l’eventualità di un governo tecnico per il paese ellenico.

Scritto da il 02/11/2011

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>