Notizie del giorno 02/08/2011: il partito del voto

Tra le notizie del giorno: il referendum risveglia la voglia di elezioni, mentre Calderoli insiste a disconoscere la sua legge elettorale. David Cameron sollecita i colleghi europei. A rischio gli accordi economici Italia-Libia

POLITICAReferendum: l’apertura di Roberto Maroni al referendum abrogativo sul “porcellum” viene interpretata da qualcuno come una volontà di andare alle elezioni senza passare dal via. Ambiguo Pierferdinando Casini, che propone di “dare la parola ai cittadini” (elezioni o referendum?), mentre Antonio Di Pietro chiarisce che a lui vanno bene entrambe le alternative.
Roberto Calderoli invece cerca di convincerci che l’attuale legge elettorale, che porta il suo nome (e fu lui a dire che era una “porcata”, da qui “porcellum”), proprio non la voleva, e che la Lega fu ricattata. Ritiene inoltre che l’attuale legislatura diventerà una legislatura costituzionale (cioè di riforma, almeno, della legge elettorale).

ESTERIDavid Cameron: il primo ministro britannico prende la parola per sollecitare i suoi colleghi europei a risolvere la crisi dell’euro, minaccia per l’economia mondiale (oltre, chiaramente, per quella britannica).
Libia: problemi per gli investitori italiani. I ribelli hanno infatti annunciato di voler rivedere gli accordi che le aziende italiane firmarono con il Raìs. Ricordiamo che settimane fa giunsero garanzie (proprio dai ribelli) sul rispetto di tali accordi, ma d’altro canto è chiaro che l’Italia con la caduta di Muhammar Gheddafi non sia più il principale interlocutore estero del paese libico.
Indignados: le manifestazioni contro i poteri forti della finanza sono giunte (ormai da qualche giorno) a New York, dove, dopo le proteste di ieri di fronte a Wall Street, la protesta ha perso luogo sul ponte di Brooklyn, bloccando inevitabilmente il traffico.

Scritto da il 02/10/2011

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare i seguenti tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>